Il metodo Mezieres

La rieducazione posturale con metodo di Mezieres

mezieresFrancoise Mezieres Cenni Storici

Era il 1947, Françoise Mézières insegnava anatomia, fisiologia e ginnastica classica alla scuola francese di ortopedia e massaggio “Via Cujas”.

Le fu inviata una giovane paziente , quarant’anni circa, magra e longilinea, che presentava una cifosi molto marcata ed una periartrite scapolo-omerale bilaterale.

Il trattamento classico con corsetto in cuoio e ferro non solo era stato inutile, ma aveva peggiorato la patologia, mettendole a vivo sette vertebre e la punta delle scapole e procurandole ecchimosi sulle spalle e sulle anche.

La Mézières osservò che se si cercava di correggere l’enorme cifosi, si otteneva una marcata iperlordosi lombare, se si cercava di appianare l’iperlordosi lombare retrovertendo il bacino con la flessione delle ginocchia sul tronco, questa iperlordosi si spostava nella zona cervicale.

Da questa esperienza, intuì che i numerosi muscoli posteriori si comportano come un unico grande e forte muscolo sul quale quindi non può essere effettuato un lavoro segmentario e soprattutto di rinforzo.

Françoise Mézières ebbe quindi il merito di aver visto ciò che era evidente, ma che nessuno ancora aveva osservato infatti il Metodo Mézières può essere definito un metodo empirico nato dall’osservazione e dall’esperienza.