La tendinite

tendinite del tendine di achilleCos'è il tendine ? 

Questa è la domanda più ricorrente che ci fanno i nostri pazienti:
i tendini sono strutture attraverso le quali i muscoli ancorano le proprie estremità alle ossa.

Si tratta di strutture molto resistenti che permettono alla tensione generata dal muscolo di trasmettersi allo scheletro e generare così il movimento.

I tendini sono pertanto strutture soggette ad ampie sollecitazioni in chi compie sforzi ricorrenti o attività sportive molto intense. La tendinite è il problema più frequente al quale vanno incontro questi tessuti.

Ma che cosa è esattamente la tendinite ?


Si tratta di un processo infiammatorio a carico del tendine che può manifestarsi con un dolore acuto, spesso accompagnato da gonfiore, ispessimento del tendine, lieve calore locale e rigidità dell'articolazione coinvolta.

Il dolore può essere percepito sia palpando il tendine, sia durante il movimento, sia nel periodo successivo all'attività fisica, peggiorando fino a deteriorare in modo significativo la qualità della vita.

I tendini più frequentemente colpiti da questo tipo di affezione sono

  • Il tendine calcaneare (tendinite achillea) che è chiamato a svolgere un considerevole lavoro meccanico sotto l'azione dei potenti muscoli del  polpaccio.
  • Il tendine della cuffia dei rotatori (tendinite del sovraspinoso) che per le sue caratteristiche anatomiche è spesso soggetto a fenomeni degenerativi.
  • Il tendine rotuleo (tendinite rotulea) che può dare luogo a una sindrome da sovraccarico (dolore quando il peso si appoggia sull'arto) frequente nei corridori e negli sport di salto.


Perchè viene la tendinite ?

In genere il principale responsabile dell'infiammazione è un sovraccarico del tendine
che si trova a fronteggiare richieste di lavoro per le quali non è preparato.

Questo può derivare dall'inizio di una nuova attività fisica, da un aumento dell'intensità dell'allenamento o da una ripresa del movimento dopo un lungo periodo di inattività.

Il tendine può diventare sofferente anche quando è costretto a lavorare in condizioni non ottimali, come può essere l'esecuzione di movimenti o gesti sportivi scorretti, l'uso di calzature o attrezzatura sportiva inadeguata, la presenza di difetti posturali ecc.

Cosa fare in questi casi?

Il trattamento comune delle tendiniti può prevedere nella sua fase iniziale  (che può anche essere gestita in modo autonomo dal paziente), la riduzione dell'attività fisica o il riposo, l'applicazione di ghiaccio per ridurre l'infiammazione, l'uso di pomate antinfiammatorie con le quali massaggiare la parte dolente e, se eseguito con cautela, un leggero stretching.

I primi benefici possono cominciare a vedersi dopo 2-3 giorni e la guarigione completa necessita di 4-6 settimane.

In qualsiasi momento, soprattutto se le prime terapie sono inefficaci, il paziente può rivolgersi al proprio medico
di base o ad un ortopedico che potrà effettuare una corretta diagnosi, suggerire l'assunzione di farmaci antinfiammatori,  l'utilizzo di alcuni tutori e, se il dolore si presenta durante le normali attività di vita quotidiana, prescrivendo sedute di fisioterapia manuale e fisioterapia strumentale.

Dopo una fase iniziale, che ha l'obiettivo di ridurre il dolore e l'infiammazione, si passa ad una graduale ripresa del movimento. Questo consente di ridurre il rischio che si instaurino problematiche a lungo termine (tendinosi).

A volte ritornano ....

Il tendine è una struttura poco vascolarizzata (pochi vasi sanguigni) e questo la penalizza in termini di tempi di guarigione. Inoltre, alcune tendiniti possono ripresentarsi con una certa frequenza a volta anche a seguito di attività fisiche non eccessivamente intense, diventando particolarmente frustranti per il paziente.

Soprattutto in questo caso è consigliabile una visita specialistica per individuare eventuali anomalie muscoloscheletriche, posturali, o comportamentali che potranno essere opportunamente corrette con sedute di fisioterapia manuale e strumentale.

 

Riccardo Lazzari

Physiolab Roma
Fisioterapia e Riabilitazione
Clinica Villa Salaria